Scrutatori disoccupati, nulla di fatto

Nelle ultime settimane molti cittadini si sono chiesti se fosse possibile aiutare con un piccolo gesto, quale la nomina o il sorteggio come scrutatore per le elezioni del 31 maggio prossimo, le persone disoccupate o inoccupate. Noi di Obiettivo Comune siamo stati d’accordo con questa idea, infatti, lo scorso 13 febbraio abbiamo protocollato una lettera alle massime istituzioni locali. Attraverso tale missiva abbiamo chiesto di dare la precedenza nel sorteggio degli scrutatori ai disoccupati regolarmente iscritti ai Centri per l’Impiego che sono anche inseriti nell’albo degli scrutatori del Comune di Fondi. 
Non pensiamo che sia una richiesta demagogica, come qualcuno ha sostenuto e sostiene tuttora. Non pensiamo che le Commissioni Elettorali di Comuni come Bologna, Torino, Matera, Lodi, Trapani, Vicenza, Lamezia Terme, Avellino, Barletta, Molfetta, Maranello, Senigallia, Sesto Fiorentino e tante altre, abbiano messo in campo provvedimenti demagogici. Non pensiamo sia demagogico chiedere agli iscritti all’albo degli scrutatori di presentare un’autocertificazione che specifichi lo stato di disoccupazione o inoccupazione, verificare la situazione presso i Centri per l’Impiego e sorteggiare su questa lista. Non pensiamo sia demagogico dare un contributo, seppur minimo, per una o due giornate lavorative a chi di un lavoro è attualmente privo. 
Pensiamo invece sia demagogico dire “non ci sono i tempi”: oggi non ci sono i tempi tecnici, siamo d’accordo, ma dal 13 febbraio ad oggi, forse c’era il tempo per trovare una soluzione possibile.
Siamo comunque soddisfatti dell’incontro avuto in Comune con il responsabile dell’Ufficio Elettorale e con la dirigente degli Affari generali ed Istituzionali, nel quale si era ipotizzato di reclutare in questo modo il 30-40% degli scrutatori tra gli iscritti all’Albo anche iscritti al Centro per l’impiego. Quando la palla è stata servita alla Commissione Elettorale, malgrado il sindaco Salvatore De Meo abbia avanzato una proposta simile alla nostra, questa, a nostro avviso, ha sbagliato un clamoroso gol a porta libera. Noi abbiamo fatto il nostro; ora chiediamo, anche a nome di quei cittadini che condividevano la nostra proposta, che vengano rese pubbliche le motivazioni della decisione–non decisione della Commissione Elettorale del Comune di Fondi. E soprattutto, al di là del risultato–non risultato ottenuto, chiediamo che, alla luce delle difficoltà tecniche dovute ai tempi strettissimi, sia la prossima Commissione Elettorale a farsi carico di questa proposta e attivare le procedure necessarie alla realizzazione di questa proposta.
Inoltre, convinti che sia prova di giusta trasparenza ed avendone fin dal primo momento elogiato il meccanismo, invitiamo tutti i cittadini ad assistere al sorteggio degli scrutatori previsto per lunedì 11 maggio alle ore 11,30 presso la sala consiliare Luigi Einaudi del Comune di Fondi.

Commenta